Occh'in Catene

Ci son fonti di gioia anche in prigione

e la noia fa i conti con l’immaginazione,

una foto, un ricordo, compone visione

di un sorriso mai perso se non per errore.

Se c’è da punire per pulire un’abbaglio

vittima ingiusta rimane lo sguardo,

costretto a provare imbarazzo all’abbaglio

d’un sole che, da luce, diviene traguardo.

Non è la solitudine a portare coscienza,

non è l’inquietudine verso l’ignava sentenza,

è solo quel volto dalla costante frequenza

un ricordo è un ritratto, di chi rimorso compensa.

DAVIDE